Aggiornato il: 18-02-2018
logo

Il Giro d’Italia in Israele

Il 2018 segnerà un importante momento per Israele, in quanto il prossimo 4 maggio, Gerusalemme ospiterà la partenza del Giro d’Italia, segnando la prima volta che una delle tre gare del Grand Tour del ciclismo (Giro d’Italia, Tour de France, Vuelta a España), avrà inizio in un Paese non europeo: 176 dei migliori ciclisti al mondo inizieranno la loro corsa per la maglia rosa pedalando per la splendida Gerusalemme.
Come novità per quest’anno, IGTO Milano ha lanciato la campagna Two Sunny Cities One Break, ora in televisione, che continuerà sul web fino a fine febbraio e che rappresenta il proseguimento della campagna Two Cities One Break sviluppata in Italia nel 2016-17: accanto alla modella israeliana Shir Elmaliach, arriva quest’anno un testimonial d’eccezione, Paolo Corazzon, celebre volto delle previsioni del tempo in TV e sul web, che annuncia “Previsioni per oggi: sempre sole!”: “Perchè in Israele il sole non manca mai! E Gerusalemme come Tel Aviv sono facilmente raggiungibili: con poco più di tre ore di volo si raggiunge l’estate, anche in pieno inverno” ha continuato Avital.
Tra i temi chiave del 2018, la promozione del Negev, la principale area desertica di Israele, che, nella sua superficie di circa 13.000 km² e a soli 90 minuti di auto da Gerusalemme e Tel Aviv, è la destinazione ideale per i viaggiatori che amano l’avventura all’aria aperta, grazie a siti e attività affascinanti, con bellezze naturali. Dalle meraviglie geologiche e importanti siti storici fino alle meravigliose riserve naturali dove dedicarsi a escursioni, ciclismo, gite a dorso di cammello o appassionanti safari nel deserto.
Fra tradizione e novità, anche il brand legato ai percorsi spirituali e storico- archeologici si presenta in modo rinnovato: eccezionali le scoperte archeologiche, come quella attualmente in corso di svolgimentoin all’iterno di una vecchia prigione di epoca ottmonana, nota come Kishle, adiacente al complesso della cittadella, da cui sono emersi i resti monumentali del palazzo erodiano identificato con il Pretorio, il luogo in cui secondo la tradizione si svolse il giudizio e la condanna di Gesù.
Di rilievo per l’Ufficio Nazionale del Turismo è il turismo LGBT, che è da sempre un focus di primaria importanza: a partire da Tel Aviv, rinomata per la sua eccezionale cultura, la sua nightlife e il suo spirito giovane e dinamico, caratterizzato da valori fondamentali come convivenza e tolleranza.
Qui si svolgerà l’8 giugno, uno degli appuntamenti più attesi: il Gay Pride, con eventi, feste, manifestazioni, seminari e una grande parata conclusiva.
Anche quest’anno Israele è tra i nominati agli Italia Travel Awards, il premio che celebra l’impegno e la competenza nel settore turistico italiano e che si è affermato come riconoscimento più prestigioso nel settore dei viaggi e turismo.
Il Paese è candidato nella categoria “Destinazioni” come Ufficio del turismo preferito per le attività di formazione verso le adv, Ufficio del turismo preferito per la capacità di promuovere la destinazione, Destinazione estera preferita per l’offerta culturale.


Comments are closed.

Da non Perdere