Malesia: dormire fuori dagli standard

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quante volte, quando si viaggia, si è indecisi dove alloggiare durante il proprio soggiorno? Le soluzioni sono infinite e magari la scelta è ancora più difficile quando si affronta un viaggio dall’altra parte del mondo, non si è sicuri degli standard offerti e il budget è limitato.
In Malesia, a fronte di tutto questo, esistono luoghi diversi capaci di catturare l’attenzione dei viaggiatori per il loro essere davvero particolari nell’architettura e nel loro modo di concepire il soggiorno strizzando l’occhio al design, all’innovazione e all’importanza della cultura locale.
Un soggiorno qui vuol dire lasciarsi sorprendere per un’esperienza da vivere appieno.
Ecco qualche esempio, iniziando dal “campeggio”, da una tenda come camera.
Tre alberghi dislocati a Ipho, Penang e Kuala Lumpur, a cui si aggiunge il Cocomomo, dedicato solo agli amici a quattro zampe.
L’offerta alberghiera di CHG è per ogni tipo di viaggiatore, colui che non vuol rinunciare al design, alla posizione assai centrale e ha un occhio attento anche al portafogli.
Le possibilità di alloggio infatti sono davvero numerose, alcune più confortevoli e più dispendiose – le camere deluxe o le suite – e altre davvero insolite come quelle al Container Hotel di Kuala Lumpur, con la “concret room”, per dormire dentro un cilindro sotto un cielo di stelle o il “camp site”, per vivere l’esperienza di svegliarsi appena fa giorno protetti da una tenda. La sensazione sarà come quella di soggiornare in un campeggio.
Info:
https://chgworld.com

Una camera in mezzo al mare
Chi ama il mare non può lasciarsi sfuggire questa occasione, soprattutto perchè siamo al centro del triangolo dei coralli, una delle destinazione più acclamate al mondo per tutti gli appassionati di diving.
Nel Sud Est della Malesia, nello Stato di Sabah, ecco una piattaforma petrolifera in disuso, oggi struttura ricettiva assolutamente unica: è il Seaventures Rig Resort, 27 camere semplici e essenziali tra singole, doppie e condivise, a cui aggiunge una sala cinema, una sala karaoke, numerosi bar e un’elisuperficie trasformata in una terrazza in cui è possibile ammirare una vista a 360° sul mare, magari al tramonto per un ricordo che rimarrà indelebile.
Info:
http://seaventuresdive.com/

Una camera d’artista
L’idea nasce da Tan Kai Lek, proprietario di una delle più grandi fabbriche di lavorazione del legno e della produzione di mobili di Ipoh, che ha dato vita al progetto di ospitalità “The Happy 8 Retreat” a Perak, a 40 minuti da Taiping.
Cinque le strutture, tra cui due “house”, per immergersi in un ambiente davvero autentico tra attenzione per la sostenibilità e attenzione per i dettagli artistici risalenti alla cultura di Neyang.
Nell’offerta proposta da The Happy, il “Kuala Sepatang” è certamente la soluzione più affascinante e insolita: dormire su una palafitta in una delle 35 camere a tema, capaci con l’arte pittorica di raccontare la storia dei pescatori che vivono il fiume e il villaggio.
Info:
https://www.thehappy8.com.my

Dormire in un tubo
Il Tubotel è un concept hotel davvero unico che si ispira al Dasparkhotel di Ottensheim in Austria: siamo a Langkawi, celebre località marina della Malesia.
Chi sceglie il Tubotel è perchè vuole vivere l’esperienza di dormire all’interno di un tubo con una incredibile vista mare.
A completare l’offerta dell’hotel lettini da sole giganti, caffetteria, bar e una Lepak Lounge. Il tubotel dista solo 5 minuti da Cenang Beach.
Info:
https://www.tubotel.com

www.malaysia.travel
https://www.facebook.com/malaysia.travel.it