Estate Sudafricana

L’arrivo, da noi, dei primi freddi spesso coincide con un inesauribile desiderio di fuga verso mete dove il clima è più mite: in Sudafrica ad esempio, l’inverno corrisponde alla bella stagione, con le precipitazioni che non sono frequenti, le temperature che iniziano a salire e, anche se variano molto da zona a zona, si tratta di temperatureottimali per pianificare escursioni all’aria aperta.
E allora ecco alcuni spunti per godersi il meglio del Paese da novembre a febbraio.
La provincia costiera di KwaZulu-Natal ospita alcune tra le spiagge più belle del Sudafrica. In estate e, in particolare, a novembre, le distese di sabbia fine di Maputaland si popolano di tartarughe di diverse specie, diventando un vero paradiso terrestre.
Tra novembre e dicembre, numerosissime caretta caretta e tartarughe liuto raggiungono i litorali del KZN per nidificare. Dopo circa 60 giorni vale la pena ritornare nel luogo della deposizione delle uova per vedere i piccoli nascere e dirigersi verso il mare. Per ammirare con i propri occhi questi momenti magici, è possibile affidarsi ad alcuni Tour Operator locali specializzati: Art Of Safari e Cedarberg Travel, ad esempio, organizzano escursioni notturne in 4×4 – la cui durata varia in base alle maree – e mettono a disposizione eco-lodge sia spartani che di lusso.
Maputaland è una delle zone più sensazionali dal punto di vista naturalistico di tutto il Sudafrica: in quest’area di 10,000 metri quadrati si trovano non solo spiagge incontaminate, ma anche limpidi fondali ideali per snorkeling e immersioni, oltre che a una rigogliosa vegetazione
Durante l’estate è d’obbligo una tappa nel Franschhoek (letteralmente “Piccola Francia”), una valle circondata dalle montagne, con distese di vigneti che si inerpicano sulle colline. Facile da raggiungere – dista circa 60km da Cape Town, a cui è collegata tramite la Wine Route – la zona del Franschhoek è diventata una rinomata destinazione turistica. 7
Gli amanti del vino potranno scegliere tra passeggiate e giri in bicicletta tra le vigne, fermandosi di tanto in tanto nelle cantine per una degustazione con vista.
In alternativa, si sale sull’iconico tram panoramico che, attraversando i filari, porta alla scoperta del Franschhoek in tutta comodità.
La “Piccola Francia” è l’ideale per chi vuole trascorrere qualche giorno all’aria aperta passeggiando tra campi di lavanda e pittoreschi villaggi, visitando gallerie d’arte, boutique d’artigianato, negozi di fiori e di formaggi, proprio come in Provenza.
Da non perdere a inizio dicembre il Franschhoek Cap Classique and Champagne Festival: i giardini dell’Huguenot Monument fanno da sfondo a uno degli eventi più apprezzati dagli amanti delle bollicine, che potranno provare nuove etichette accompagnandole con piccole degustazioni gourmet.
Per visitare il Franschhoek in tutta tranquillità si può soggiornare a La Clé Country Lodge: inaugurato a inizio 2018, questo boutique hotel in stile country, è circondato da filari e frutteti, raggiungibili in pochi minuti a piedi. Inoltre, offre una piscina privata e un campo da tennis
Ogni anno, a gennaio, Cape Town si anima in occasione di due importanti eventi tradizionali: il L’Ormarins Queen’s Plate Racing Festival e il Sun Met.
Si tratta di due appuntamenti imperdibili per fashionisti e Vip di tutto il mondo, che qui si riuniscono per sfoggiare i migliori look della stagione.
Venerdì 3 e sabato 4 gennaio si tiene la 158esima edizione de L’Ormarins Queen’s Plate Racing Festival, la storica corsa di cavalli organizzata per la prima volta nel 1861 in onore della regina Vittoria. La competizione si terrà presso il Kenilworth Racecourse di Cape Town e i partecipanti dovranno attenersi a uno specifico dress code che prevede capi bianchi e azzurri – i colori tradizionali della gara – cappelli appariscenti e abiti eleganti per le donne, camicia di lino o completo e panama per gli uomini.
La vera competizione riguarda proprio lo stile e, al termine dell’evento, verranno assegnati vari premi, tra cui il prestigioso “Best Dressed Lady”, che quest’anno consiste in un viaggio per due a Londra, in hotel di lusso e con possibilità di partecipare al L’Ormarins Luncheon durante il Qatar Glorious Goodwood Racing Festival.
Il 26 gennaio, sempre nel quartiere di Kenilworth, si terrà il Sun Met, lo storico evento inaugurato nel 1883 riservato all’elite e agli appassionati di stile. Il dress code di quest’anno richiede abiti metallizzati e scintillanti
La zona sud del Paese vanta panorami mozzafiato e paesaggi da cartolina. Chi sceglie di visitarla, non può non percorrere la famosa Garden Route, la strada panoramica che si snoda lungo la costa meridionale, tra spiagge bianche, campi di fiori colorati e maestose montagne. Percorrere questa via è un vero piacere perché solitamente non è trafficata ed è dotata di numerose piazzole di sosta per scattare fotografie meravigliose.
Vicino alla riva, con un po’ di fortuna e pazienza, si possono avvistare animali oceanici come orche, balene, megattere e colonie di pinguini sudafricani.
Per sgranchirsi le gambe si può fare una sosta a Plettenberg Bay, una spiaggia lunghissima, ideale per lunghe camminate accompagnate dalla brezza marina.
Non lontano da qui si trova la Riserva Naturale di Robberg, un paradiso incontaminato con spiagge ricoperte di conchiglie e dominato da una natura rigogliosa, nella quale ci si immerge percorrendo i tanti percorsi di trekking di diversa lunghezza e difficoltà.
Merita una visita anche il Tsitsikamma National Park, il primo parco nazionale marino di tutta l’Africa, dove flora e fauna sono le vere protagoniste: qui, infatti, è possibile ammirare i giganteschi alberi di Outeniqua Yellowwood, alti fino a 50 metri, gigantesche felci arboree e, vicino all’oceano, distese di fynbos, gli arbusti tipici della provincia di Western Cape.
Per quanto riguarda la fauna, si incontrano uccelli come bulbul, pettirossi, gufi, aquile coronate e camaleonti nani di Knysna, mentre il leopardo e la genetta escono allo scoperto solo nelle ore notturne.