Lubiana City Breack

Capitale della Slovenia, Lubiana (Ljubljana in sloveno), ne è il cuore pulsante, non solo geograficamente: capitale verde d’Europa 2016, la città è un gioiello di storia e modernità sostenibile tutta da scoprire, riflesso di un Paese capace di esprimere il meglio delle culture Mediterranea e Balcanica, in un mix equilibrato e coinvolgente.
Lubiana – a soli 90 km da Trieste – conserva tracce di tutti i cinque millenni di storia slovena, tra cui il lascito dell’epoca romana e il centro storico con il castello medievale, le facciate barocche e i portali finemente decorati.

È una città pittoresca, piena di scorci romantici, che deve molto del suo fascino architettonico al famoso architetto Jože Plečnik (1872-1957), la cui anima e visione sono impresse su Lubiana proprio come quelle di Gaudí a Barcellona.
Il quadro incantevole è completato dai pittoreschi ponti che attraversano il , dal vasto Parco Tivoli e dal “nuovo” centro della città, pedonale e totalmente privo di barriere architettoniche.
Qui la cultura è quasi uno stile di vita: oltre a vantare una delle più vecchie filarmoniche del mondo, una Galleria Nazionale ed una di Arti Moderne davvero interessanti, la città offre ogni anno più di diecimila manifestazioni culturali e musicali di spicco, ma anche eventi teatrali, di arti figurative e d’avanguardia.

Con una vibrante scena letteraria, Lubiana è sempre stata al centro della letteratura slovena, non a caso dal 2015 la città è City of Literature dell’Unesco. Il nuovissimo tour guidato Ljubljana For Poetry Lovers, (Lubiana per gli amanti della poesia), segue le orme di ben undici importanti personaggi della poesia che hanno guadagnato un ruolo importante nella storia della lingua slovena: mentre in molte capitali europee i monumenti presentano importanti leader militari e leader nazionali, a Lubiana questo onore appartiene a poeti e scrittori.

Per percepire il carattere cosmopolita di Lubiana e il ritmo della sua scena urbana, basta spostarsi al Centro Culturale Autonomo Metelkova, costruito sul sito di un’ex base militare: la sera, questa zona si trasforma in un vivace luogo di intrattenimento, dove i visitatori possono scegliere tra concerti di musica più o meno alternativi e spettacoli d’arte stimolanti. In questa zona, davvero singolare è il Celica Hostel, realizzato nell’ex carcere militare e progettato da più di 80 artisti da tutto il mondo, primo ostello sostenibile certificato in Slovenia.

Per gustare una buona cucina non bisogna, però, allontanarsi dal centro pedonale: qui si trova l’eccellente Monstera Bistro, il Ristorante del rinomato giudice di Masterchef Slovenia, Bine Volčič, uno dei primi chef sloveni a stabilire il concetto della cosiddetta “zero waste cuisine”.
Ogni venerdì, inoltre, tra marzo ed ottobre dalle 10 alle 21, e fino alle 22 in estate, la piazza di Pogačarjev trg si accende di colori, sapori e aromi grazie al mercato alimentare di Odprta kuhna, (Cucina Aperta), che fin dal 2013 ha portato freschezza e innovazione sulla scena culinaria slovena. Ogni settimana, il mercato presenta circa trenta diversi fornitori di prodotti alimentari, tra cui moderni ristoranti, trattorie tradizionali, agriturismi e chef indipendenti che vogliono promuovere la loro offerta: il tutto sempre accompagnato da musica e intrattenimento!

Hotel Slon

La sera, magari dopo un aperitivo con prodotti locali a Slovenska Hiša, è consigliato trovarsi con gli amici in uno dei tanti caffè sul romantico e vivace argine del fiume Ljubljanica, oppure in uno degli eleganti bar o club-lounge, come quello del Nebotičnik Skyscraper, con terrazza e vista panoramica di tutta Lubiana.
Tornare in albergo, poi, è semplicissimo visto che la maggior parte delle strutture ricettive si trova proprio nel centro della città.
Tra i più antichi c’è il raffinato Hotel Slon (con costi che partono da 90 euro a notte, a camera), proprio a due passi dai tre ponti, mentre se si è amanti del design non si può non provare il

Vander Hotel

Vander Hotel, che si affaccia proprio sulla Ljubljanica: davvero chic e ottimo anche il suo ristorante.
Inoltre, dal momento che le distanze in Slovenia sono piccole, Lubiana è un ottimo punto di partenza per esplorare le tante bellezze della nazione: in un giorno solo è possibile visitare il litorale e l’alta montagna, vivendo l’esperienza dei climi mediterraneo, alpino o continentale in poche ore.
Nomago
, la più grande compagnia di viaggi e mobilità in Slovenia, prevede collegamenti con bus da Venezia Mestre a Lubiana. Una corsa al giorno in settimana, due corse nel week end, (una al mattino ed una la sera), con costi che partono da 19,99 euro a tratta.