Diavolezza Glacier Race

Appuntamento per sabato 16 marzo – sulla Diavolezza, a 2978m in Alta Engadina in Svizzera – dove si rinnoverà una grande e antica tradizione: dopo l’ultima edizione del 1980, tornerà infatti la tradizionale gara popolare sulla pista del ghiacciaio “La Diavolezza Glacier Race”, che intende promuovere lo sci e lo snowboard come attività sportive popolari e sostenere una buona causa: il ricavo sarà destinato a progetti per la salvaguardia dei ghiacciai.

Chi non è mosso da un eccessivo entusiasmo per lo sci, deve tornare indietro di alcuni anni: nel passato, la discesa del ghiacciaio della Diavolezza ospitò per 34 volte una gara di sci: già nel 1930, in occasione della prima edizione, 300 partecipanti affrontarono la discesa di dieci chilometri con un dislivello di 1000 metri.

L’ultima edizione ebbe luogo, come detto, nel 1980 e i motivi che posero fine a questa tradizione non sono chiari: “Congiuntamente alla Scuola di Alpinismo Pontresina e all’Ente Pontresina Turismo abbiamo deciso che, dal 2024, l’evento Diavolezza Glacier Race si svolgerà ogni anno – spiega Nicolà Michael, responsabile Marketing & Sales della Diavolezza Lagalb AG. – intendiamo organizzare la Diavolezza Glacier Race per rilanciare un’antica tradizione e promuovere lo sci come bene culturale e attività sportiva popolare, nonché per contribuire alla protezione dei ghiacciai”.

La Diavolezza Glacier Race si svolgerà sulla pista del ghiacciaio più lunga della Svizzera, con partenza presso la stazione in vetta della Diavolezza, a quota 2978 m, dove c’è anche il Rifugio-Berghaus Diavolezza: il tracciato non battuto si snoda per otto chilometri verso valle, tra i ghiacciai di Pers e Morteratsch e ai piedi delle vette di Piz Palü e Piz Bernina, fino a raggiungere Morteratsch, a 1896 metri.
In caso di cattivo tempo, la gara si terrà la domenica. Se il manto nevoso dei ghiacciai non dovesse essere sufficiente, il percorso di gara sarà predisposto sulla pista preparata che scende fino alla stazione a valle della Diavolezza.

Chiunque si senta all’altezza della sfida, può partecipare alla gara: i minorenni possono iscriversi se muniti di dichiarazione di assenso rilasciata da un genitore o da una persona cui è affidata l’educazione.

La gara prevede le categorie classiche oltre a quelle dedicate al divertimento e alle famiglie.

Chi vuole partecipare al revival di questa grande e ambita tradizione oppure ottenere il titolo di “diavolessa” o “diavolo” del ghiacciaio, deve affrettarsi, dato che il numero di partecipanti è limitato a 300 persone.
Maggiori informazioni e iscrizioni:
https://www.glacier-race.ch
info@glacier-race.ch
Nel frattempo la discesa sul ghiacciaio sulla Diavolezza è aperta per gli sciatori sportivi ed esperti durante questa stagione invernale 2023/2024 già dal 3 febbraio.