Enosophia, i giorni di Bacci

La città marchigiana di Sant’Elpidio a Mare, nel Fermano, celebra dal 21 al 23 di giugno, il cinquecentenario del genio rinascimentale di Andrea Bacci con la manifestazione dal titolo “Enosophia, i giorni di Bacci” e poter così degustare il terroir nel calice.

Perché proprio come diceva Andrea Bacci – vino ambasciatore dei territori e delle identità”: Bacci, un genio rinascimentale marchigiano, filosofo, archiatra pontificio e grande personaggio anche nel panorama vitivinicolo “ante litteram”, nato appunto a Sant’Elpidio a Mare cinquecento anni fa.

Ed il Comune di Sant’Elpidio a Mare dedica un tributo a questo suo illustre figlio nell’arco di un intero fine settimana, dal 21 al 23 giugno, con un evento al quale la Regione Marche ha intitolato una legge speciale per celebrare degnamente la ricorrenza
www.enosophia.it

Il programma prende avvio venerdì, nella suggestiva cornice della dimora storica “Il Castellano” che dalle verdi colline vitate del territorio fermano guarda verso l’azzurra fascia dell’Adriatico, con iniziative che prendono spunto dalla monumentale opera del Bacci “De naturali vinorum historia”.

Alle 16:30 l’Assoenologi Marche apre i lavori con un incontro dal titolo “Da Andrea Bacci all’innovazione oggi in vitivinicoltura”, condotto da Alessandro Regoli, noto giornalista enogastronomico.

Alle 18, con la conduzione di Marco Ardemagni da Rai Caterpillar AM ed il contributo di Stefano Isidori presidente AIS Marche, storytelling con degustazione dei “Vini d’Europa” studiati dallo stesso Bacci; chiude la giornata “Solstizio Goloso”, una degustazione di tipicità locali in abbinamento ai vini del territorio, immersi nelle suadenti atmosfere serali della villa con giardino all’italiana.

Sabato in programma due tour in e-bike alla scoperta del territorio elpidiense, con itinerari adatti a tutti e la possibilità di godere di una sana attività fisica all’aria aperta, esplorare il territorio delle dolci colline fermane, imbattersi in sorprendenti meraviglie storiche ed architettoniche, con piacevoli “soste del gusto” nelle cantine: alle 18, omaggio alla musica nella Roma di Sisto V al tempo del Bacci, con il concerto per ensemble di strumenti antichi e voce.

Domenica pomeriggio, alle 17, nella centrale piazza Matteotti è in programma un convegno e la consegna del Premio intitolato ad Andrea Bracci, con possibilità di degustare una cena in modalità “finger food” e, a seguire, assistere al concerto pop che chiude il week end del Bacci.

Enosophia è sede di tappa del Grand Tour delle Marche, il circuito di eventi promosso dall’organizzazione di Tipicità ed ANCI Marche, in collaborazione con regione Marche e la partnership scientifica dell’Università Politecnica delle Marche.