Aruba, l’isola del sole

Eagle Beach, tra le più belle spiagge del mondo

Autunno inoltrato, cielo grigio, nebbia e anche temperature piuttosto basse: questo, al momento, il clima in Italia, clima che con il passare dei giorni ci avvicina all’inverno, un inverno che alcune previsioni – poi si vedrà quanto attendibili – danno piuttosto nevoso.
Tuttavia, chi volesse, almeno per qualche giorno, lasciarsi questa situazione alle spalle, potrebbe approfittarne per una breve vacanza all’isola di Aruba, isola delle Antille Olandesi.

Si trova nel mar dei Caraibi, a circa 20 chilometri dalle coste del Venezuela ed è
un luogo magico, un piccolo luogo magico, 31 chilometri di lunghezza e 10 di larghezza: decisamente fuori dalla rotta degli uragani è l’isola caraibica con più giorni di sole rispetto a tutte le altre di questo straordinario mare.
Ed anche in questa stagione, tra il mese di novembre e dicembre, la temperatura  media è di 27,8 gradi a novembre e 27,2 a dicembre, con punte anche superiori ai 30 gradi.

Un’isola che viene solitamente scelta per le sue spiagge pluripremiate; per il suo clima, oltre che per la variegata offerta di attività, che permette di vivere una vacanza rilassante, ma anche ricca di esperienze e cose da fare.
Tuttavia, dopo un periodo così complicato per tutti causa la pandemia, molti viaggiatori sono soprattutto alla ricerca di una connessione più profonda con la natura e con sé stessi e di luoghi che possano aiutarli a ritrovare un senso di pace e armonia.

Ecco allora, per i fortunati che decidessero di recarvisi, alcuni luoghi tra i più tranquilli che si possono trovare ad Aruba, gemme nascoste per scovare un angolo di paradiso in un’isola che è essa stessa un paradiso.
Situata lungo le scogliere calcaree che circondano la costa nord-occidentale nell’area di Malmok appena a sud di Boca Catalina, ecco la prima perla del nostro racconto,Tres Trapi, caratterizzata da una serie di gradini scavati nelle rocce che portano ad una piccola baia sabbiosa.

Si tratta di uno dei luoghi migliori per fare yoga o meditare, ma anche semplicemente per rilassarsi sulla scogliera calcarea, con il sottofondo ipnotizzante delle onde che si infrangono sulla riva rocciosa e poi scenderre nella baia per immergersi nelle acque cristalline: e soprattutto non da non dimenticare pinne e boccaglio per ammirare la vita sottomarina a due passi dalla spiaggia.

Labirinto della Pace

Costruito tra il 1194 e il 1220, quello che è conosciuto come “Il Labirinto della Pace”, l’originale, si trova nella Cattedrale di Chartres, vicino a Parigi, ma è stato replicato in tutto il mondo con l’obiettivo di portare pace e serenità a chi lo attraversa.

Quello di Aruba è stato creato nel 2005 e nel corso degli anni, migliaia di persone hanno percorso i suoi tracciati godendo della calma e serenità che trasmette, grazie soprattutto al contesto naturale unico in cui è situato.
Arroccato in cima a una collina a pochi passi dalla storica “Cappella Alto Vista” con vista sui dolci rilievi circostanti e sul mare, questo luogo  trasporterà il visitatore ancora più lontano e aiuterà a rilassare mente e corpo.

Altro luogo da non perdere, la
“nuova” piscina naturale, situata vicino alle rovine dalle miniere d’oro Bushiribana, creata molti anni fa dagli sforzi congiunti delle onde e dei forti venti.

Non si tratta quindi di qualcosa di veramente “nuovo”, ma che è stata scoperta solo di recente, al contrario della ben più famosa Piscina Naturale situata all’interno del Parco Nazionale Arikok: questa gemma nascosta, raggiungibile tramite una scaletta, è completamente occultata alla vista, tanto che non la si nota fino a quando non ci si trova proprio sul bordo della scogliera calcarea.

Una volta scesi, una splendida piscina di acqua turchese, poco profonda e protetta dalle onde, si aprirà davanti agli occhi.

Ecco ora Wariruri e il suo ponte naturale: questa spiaggia si trova sulla strada che dalla Cappella Alto Vista si dirige verso il mare. Qui, le stesse forze della natura che hanno creato la baia hanno anche scolpito un ponte naturale.

Wariruri, consigliata soprattutto nei giorni feriali quando la spiaggia è decisamente meno affollata dato che è un luogo molto popolare tra i surfisti locali e spesso si possono ammirare pescatori mentre pescano dalle basse scogliere che fiancheggiano entrambi i lati della spiaggia.

Faro California

Spesso dimenticato per via della popolarità e dell’imponenza del Faro California – situato a Hudishibana, vicino alla spiaggia di Arashi, sulla punta nord-ovest dell’isola e così chiamato per la nave a vapore California, che fu demolita nelle vicinanze il 23 settembre 1891 – il Faro di Colorado Point si trova all’estremità opposta, sulla punta sud-est.
Anche se non ha la struttura tipica di un faro – è una costruzione metallica con una luce in gabbia – il punto panoramico di Colorado Point offre una splendida e suggestiva vista sul mare e sull’isola. 

Nei dintorni esistono alcuni sentieri da esplorare lungo le scogliere che regalano angoli per rilassarsi e ammirare la magnificenza del mare.
Non c’è bisogno di essere un appassionato di birdwatching per godersi i dintorni rigogliosi e rilassanti del Bubali Plas Bird Sanctuary: Aruba è la patria di più di 220 specie di uccelli, locali e migratorie e con questo santuario, situato nella zona di Palm Beach, offre loro una fonte di cibo sicura, nonché aree di riproduzione e nidificazione.
Per godere di questo luogo, è sufficiente sedersi e lasciare che i suoni della natura di Aruba  trasmettano calma e serenità.

Spiaggia di Boca Grandi

Boca Grandi si trova nella parte meridionale dell’isola e questa bellissima spiaggia, caratterizzata da morbide dune di sabbia contornate dalla cosiddetta “uva di mare”, si affaccia su un punto di mare che i venti costanti rendono perfetto per i kitesurfer più esperti, che la raggiungono soprattutto nei fine settimana.

Durante la settimana invece la spiaggia è quasi sempre deserta, permettendo di godere di un po’ di tranquillità immersi nella natura più selvaggia: attenzione all’acqua che è spesso particolarmente agitta da richiedere buone capacità di nuoto.


L’Isola di Aruba
, perla dei Caraibi del Sud, è situata fuori dalla rotta degli uragani e gode di una temperatura media di 28 gradi tutto l’anno.

Circondata dal mare turchese e costantemente baciata dal sole, Aruba ospita ampie spiagge di sabbia bianca e panorami mozzafiato. Le numerose attività praticabili sull’Isola, la sicurezza di cui gode, le sue meraviglie naturali e l’alta qualità dell’offerta turistica la rendono una destinazione perfetta per i viaggi di nozze e non solo.

Grazie al suo clima ideale e al sorriso della sua gente, Aruba è considerata la One Happy Island dei Caraibi: venite voi stessi a scoprire perché.
www.aruba.com

Requisiti d’ingresso all’isola del Governo di Aruba:
Compilazione ED-card tra le 72 e le 12 ore precedenti alla partenza
Aruba Visitors Insurance obbligatoria
Green Pass da vaccino o guarigione oppure esito negativo di un tampone molecolare (PCR)