In gita a Bergamo

il-campanone-in-piazza-vecchia-a-bergamo-in-citta-alta

Piazza Vecchia

Avete detto “gita fuori porta”? Allora Bergamo è la vostra meta ideale.
La città lombarda, divisa tra la più moderna città bassa e la più antica e famosa città alta, è un gioiello di storia, arte ed enogastronomia.

Bergamo
La città di Bergamo è chiamata anche “Città dei Mille” sia per il cospicuo numero di volontari bergamaschi che nella notte tra il 5 e il 6 maggio del 1860 salparono alla volta della Sicilia che per l’importante contributo che Bergamo diede alle lotte risorgimentali.
Città natale di Gaetano Donizzetti, la cui casa è visitabile nella parte antica della città, Bergamo si divide come detto tra Città Bassa e Città Alta, quest’ultima circondata dalle Mura Venete, oggi dicharate patrimonio mondiale dell’umanità Unesco.

Cosa vedere a Bergamo
Se avete a disposizione una sola giornata per visitare Bergamo il nostro consiglio è quello di dedicarla alla parte alta della città: città alta, come detto, è circondata da quasi sei chilometri di mura venete che custodiscono al loro interno un borgo medioevale ricco di arte e cultura. Per “salire in città alta”, come dicono i bergamaschi, si può decidere di utilizzare le tante antiche scalette in pietra che dalla parte bassa e più moderna raggiungono la sommità delle mura; l’autobus o la più suggestiva funicolare. Bergamo è sempre più green e per questo è sconsigliato l’utilizzo della propria auto per la quale, comunque, la disponibilità dei parcheggi è comunque limitata.

Biblioteca Angelo Maj

Percorrendo via Gombito, da Piazza  Mercato del Fieno, punto di arrivo della Funicolare, perdendovi tra i negozietti e le botteghe, si arriva in Piazza Vecchia, una delle piazze più famose di tutta la Lombardia, cuore pulsante della città lombarda. Maestosi ed imponenti sono gli edifici che si affacciano in questa piazza così bella che lo stesso Le Corbusier affermò “non si può più toccare neppure una pietra, sarebbe un delitto”. Al centro della piazza si trova la fontana Contarini, quindi il Palazzo della Ragione, il Campanone e, nella retrostante piazza Duomo, Il Duomo, la Basilica di Santa Maria Maggiore, un capolavore unico nel suo genere, la cappella Colleoni ed il Battistero. Tanta storia, arte e cultura racchiusa in un’unica piazza. Dal lato opposto, la Biblioteca Angelo Mai, una delle biblioteche più importanti d’Italia grazie al patrimonio in essa conservato. Lasciata Piazza Vecchia si percorre via Colleoni, comunemente chamata “la Corsarola” ,per raggiugere piazza Mascheroni e, passando sotto la Torre della Campanella, la Cittadella Viscontea. Continuando la nostra passeggiata si arriva in Colle Aperto dove scegiere se prendere un’altra funicolare e salire in San Vigilio dove visitare il Castello oppure incamminarsi, magari altramonto, sulle Mura per scendere verso città bassa.

la-fontana-contarini-in-piazza-vecchia-a-bergamo-in-citta-alta

Fontana Contarini

Cosa vedere con i bambini
Se a visitare la bella Bergamo sarete accompagnati dai vostri bambini ecco qualche suggerimento per visitare le bellezze fin qui raccontate coinvolgendo i piccoli esploratori evitando quei continui “mamma mi annoio”. Innanzitutto ssalite con la Funicolare, per loro davvero una bella esperienza, per voi un sollievo dalle lamentele che la camminata in salita lungo le Mura v acompagnerebbero.  Percorrendo lo stesso itierario, il consiglio è scesi dalla funicolare di dirigervi verso la Rocca, una fortificazione di origine trecentesca, all’interno della quale è ospitato un carro armato giallo usato dai soldati bergamaschi italiani nella prima guerra mondiale, rimasto indenne e dedicato a tutti i Caduti nella prima guerra mondiale. La fantasia dei vostri bambini alla vista di questo pezzo di storia sarà incontenibile.

la-meridiana-in-piazza-vecchia

La Meridiana in Piazza Vecchia

Terminata la battaglia di fantasia, percorrete via Gombito facendogli assaggiare il tipico dolce della città “polenta e osei”, una monoporzione a base di pan di spagna, zucchero e cioccolato. Arrivati in Piazza Vecchia potranno bee dalla fontana del Contarini, dalla bocca delle cui sfingi esce acqua potabile, tipico ristoro dei bergamaschi. E dopo una corsa nella piazza i più coraggiosi potranno salire i 230 gradini del Campanone (o prendere l’ascensore) per arrivare alla sommit della Torre Civica che domina l’intera città e che ogni sera alle 22 suona i 100 rintocchi a ricordo della chiusura notturna delle porte di Città Alta. Un’altra esperienza divertente per i vostri bambini è leggere l’ora e la data grazie alla Meridiana posto nella loggia sotto il Palazzo della ragione. Qui un raggio solare ricorderà ai bambini l’ora del pranzo. Percorsa la Corsarola ed arrivati in Cittadella sarà qui che i piccoli viaggiatori resteranno sbalorditi: il Museo delle Scienze Naturali Caffi è pronto ad accoglierli e a dar loro il benvenuto troveranno un gigantesco Mammut. E per rendere ancora più divertente per i vostri bambini la scoperta della bella Bergamo potreste munirvi del libro Little Bergamo, edito Cobalto, che trasforma Bergamo in un luogo pieno di tesori da scoprire. La curiosità dei vostri bambini sarà la chiave per una giornata divertente ed inidmenticabile.

il-mammut-al-Museo-Caffi-scienze-naturali-bergamo

Il Mammut al Museo Caffi

Eventi
Sabato 26 settembre Bergamo si unirà nella corsa contro la violenza sulle donne con la Strawoman: per questa decima edizione non ci sarà né un ritrovo né un percorso, ognuno potrà correre o camminare dove vorrà ma grazie al Race kit non sarà solo. Tutte le informazioni qui.
Nel weekend del 26 e 27 settembre all’Accademia Carrara, la famosa Pinacoteca di Bergamo, si terranno percorsi guidati in museo all’interno della programmazione Art2Night e iniziative per scoprire l’offerta culturale dei Servizi Educativi della Carrara in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio.
Art2Night
sabato 26 settembre ore 16.30 e 17.30
Accademia Carrara partecipa ad Art2Night con due percorsi guidati dedicati a Marte, Venere e Amore, capolavoro di Tiziano in prestito da Vienna: Tutti gli amori della Carrara e Tiziano in Bergamo. Info e prenotazioni qui.
La Carrara Educazione: più arte per tutti

sabato 26 settembre ore 15.00 e 16.00
domenica 27 settembre ore 10.00, 11.00 e 15.30

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, Accademia Carrara presenta la propria offerta culturale attraverso attività condotte dagli educatori del Museo rivolte a insegnanti, educatori, genitori e bambini per condividere conoscenze, mettere in contatto saperi ed esperienze, con l’obiettivo di approcciarsi alle opere con nuovi strumenti e prospettive. Visite in presenza, laboratori online, percorsi guidati incoraggiano la partecipazione attiva, lo strumento più efficace per la salvaguardia e la trasmissione alle nuove generazioni del patrimonio culturale. Info e prenotazioni qui.
La quinta edizione del Festival del Disegno a cura di Fabriano, dopo la partenza da Milano, prosegue il suo viaggio in tutta Italia fino al 18 ottobre 2020. Gli appuntamenti di Bergamo qui.

piazza-duomo-a-bergamo-alta

Piazza Duomo – credit VisitBergamo

Per una gita fuori porta con dei piccoli esploratori possono servire un passeggino leggero, un marsupio, una borraccia e altro ancora. Se sei di Milano puoi trovare tutto da Salina Milano, oppure online sul sito Baby Milano